Alberese - Le ragioni del si


 
da Il Tirreno di martedì 24 giugno 2003

LE RAGIONI DEL SÌ

«I naturisti sono rispettosi
della natura e degli uomini»

Massimo Guiggiani

ALBERESE. Massimo Guiggiani, responsabile regionale dell'associazione naturista, non ha dubbi: questo tipo di turismo è una ricchezza per il turismo e i naturisti sono anche una garanzia per l'ambiente, in quanto persone discrete e rispettose.
«In occasione della prima riunione del gruppo tematico di Agenda 21 ad Alberese, ho espresso le ragioni che, a nostro parere, dovrebbero indurre l'Ente Parco a dare parere favorevole ad una spiaggia naturista a Marina di Alberese».
«Il naturismo si configura come un'attività turistica di nicchia che, se agevolato con l'ufficializzazione della spiaggia, porterebbe molti benefici alla zona».
«Infatti i naturisti hanno una grande sensibilità ecologica e quindi usufruirebbero del tratto di spiaggia antistante il Parco a loro riservato senza pregiudicare la bellissima natura circostante. Esperienze recenti dimostrano che il turismo naturista è un'attività molto redditizia, sia per l'elevato numero di praticanti, sia per il fatto che la stagione balneare dei naturisti è tipicamente molto più lunga, prova ne sia che certi centri di vacanza naturisti sono aperti tutto l'anno».
«Il naturismo è liberamente praticato a Marina di Alberese da svariati decenni. Anche io e mia moglie abbiamo iniziato lì alla fine degli anni settanta. Ovviamente i naturisti si ritrovano a circa 1.5 km di distanza dall'accesso, rispettosi come sono di non invadere gli spazi dei non naturisti. C'è poi un altro aspetto, cioè la diffidenza dimostrata nei confronti del naturismo dagli abitanti di Alberese. Siamo convinti che questa diffidenza sia dovuta a due fattori: la scarsa conoscenza di cosa veramente sia il turismo naturista e certi episodi incresciosi che, sia pure raramente, sembra si siano verificati nella spiaggia frequentata dai naturisti».
«Riservando ai naturisti in via ufficiale il tratto di spiaggia da essi abitualmente frequentato si darebbe un grande impulso al turismo, risolvendo entrambi i problemi. Infatti, per esperienza personale, posso affermare che gli episodi sgradevoli (e illegali), quali quelli messi in essere da persone che nulla hanno a che spartire con il naturismo, spariscono completamente quanto più numerosi sono i naturisti».
«Inoltre una spiaggia ufficiale attirerebbe in massima parte famiglie naturiste, sia italiane che straniere. Gli abitanti della zona, purtroppo, non vedono, al momento, benefici perché il turismo naturista è ancora troppo limitato come numero di presenze. Aprendo una spiaggia si avrebbero tante persone che verrebbero a trascorrere le vacanze estive ad Alberese e dintorni, diventando cosi turisti, invece di semplici viaggiatori che si limitano a sostare in zona per una o due notti soltanto».


Seguendo questo link riceverai notizie riguardo villaggi naturisti e spiagge naturiste.
Inoltre, potrai approfondire temi come legge naturismo.
Arenauta: 150 metri ai naturisti | Via i chioschi fourilegge dalla spiaggia | Serata naturista al Serpiano (Serata al Serpiano) | Ecco i luoghi senza veli | Annullate le multe ai nudisti | Raduno Naturista-Ecologista 1° maggio 2006 al Diaterna (1° maggio sul Diaterna) | «Sì al naturismo nella Laguna del Mort» | Gaeta: inviato al sindaco progetto per il naturismo (Gaeta: progetto naturismo) | San Vincenzo - Nido dell'Aquila - (LI) (San Vincenzo - Nido dell'Aquila (LI)) | Il nudo in spiaggia è osceno solo per due italiani su dieci (Nudo osceno solo per 2 italiani su 10) | Chioschi sotto processo | Documenti Assemblea 2011 | menù principale | pagina iniziale




A.N.ITA. - Associazione Naturista ItalianaForumItalia Naturista - naturismo in italiaFederazione Intarnazionale Nauturista


sfoglia questo sito in modalità grafica (consigliato)