Capocotta non basta, vogliamo Castelporziano


 
Lancio dell'agenzia Omniroma di lunedì 14 agosto 2006

SPIAGGE,NATURISTI:"CAPOCOTTA NON BASTA, VOGLIAMO CASTELPORZIANO"



(OMNIROMA) Roma, 14 ago - Dopo il dilagare dei tanga, oggi si registra un vero e proprio "boom" della pratica naturista. E gli spazi disponibili non bastano più. Secondo le stime di Uni Lazio, (Unione naturisti italiani) i naturisti sono in tutto il Lazio circa 50mila. "Negli ultimi due anni - dice a Omniroma Simona Carletti del direttivo Uni Lazio, naturista da 15 anni - abbiamo registrato, in tutta la regione, un incremento del 35% dei praticanti. A oggi, presso la nostra associazione, gli iscritti sono il 20% in più rispetto allo scorso anno. Il numero dei naturisti aumenta, ma a questa crescita non corrisponde una adeguata offerta di servizi". Nel Lazio, infatti, le spiagge dove poter praticare liberamente il naturismo sono "solo" due: Capocotta, nei pressi di Torvajanica e la spiaggia dell'Arenauta in prossimità di Gaeta. "Troppo poche per una pratica in continua crescita - aggiunge Carletti - il 90% dei naturisti laziali sceglie spiagge fuori dalla nostra regione. In Italia preferisce andare in Toscana o in Romagna mentre all'estero moltissimi vanno in Croazia, dove vi sono le attrezzature migliori, in Spagna, dove soprattutto nelle isole Canarie e alle Baleari, ci sono intere spiagge dedicate a noi e in Grecia dove il naturismo è tollerato dovunque. Sono in Italia e in particolare nella nostra regione, sembra che i nostri appelli cadano nel vuoto eppure il turismo naturista potrebbe essere un forte volano per l'economia del Lazio". E proprio per rilanciare questo tipo di turismo l'Uni Lazio ha già pronta quella che considera la soluzione: "Noi vorremmo creare una spiaggia solo per la pratica naturista - dice Carletti - e non più solo a Capocotta, che ormai è tutto tranne che una spiaggia naturista, vicino alla tenuta del presidente della Repubblica a Castelporziano. Un luogo che può essere accessibile a tutti coloro che intendono praticare il naturismo, senza chioschi o esercizi commerciali. Solo mare, sole e natura. Siamo sicuri che diventerebbe un punto d'attrazione per i tantissimi naturisti laziali e non solo".
A Roma proprio Capocotta è stata la prima spiaggia italiana completamente dedicata alla pratica naturista. "Capocotta doveva essere l'inizio di un progetto atto a sviluppare il naturismo nella nostra regione - continua la Carletti - ma poi il Comune di Roma si è dimostrato insensibile alle nostre proposte. Nella delibera originale, votata in aula Giulio Cesare, il tratto di spiaggia da adibire alla pratica naturista, doveva essere di molto superiore a quello attuale, davvero un fazzoletto. E poi non ci dovevano essere i chioschi che attirano invece anche bagnanti con costume, che si uniscono a quei pochi naturisti presenti sovrastandoli e creando anche problemi di ordine pubblico per la presenza di 'guardoni'". È sulla forte spinta che il naturismo può dare al turismo che Carletti si sofferma: "Il turismo naturista in Francia fattura circa 120 milioni di euro annui, mentre altri 630 milioni di euro derivano dall'indotto di tale pratica. La Spagna vede moltiplicarsi le strutture e le spiagge naturiste giunte, queste ultime, ad oltre 200. I dati della Croazia parlano di circa 8.000 ettari di spazi destinati alla pratica naturista lungo la costa con una ricettività di 60.000 posti nei campeggi naturisti e di 5.400 posti letto nei villaggi turistici riservati a tale pratica, oltre ad una ricettività sulle altre spiagge libere a ciò destinate per circa altre 25.000 persone. In Italia l'assenza di una specifica legge che regolamenti il naturismo, penalizza fortemente questo settore che vede solo 8 strutture naturiste, quasi sempre di ridotte dimensioni ed una fuga verso mete estere della quasi totalità dei naturisti italiani, stimati intorno alle 500mila unità. Bisognerebbe seriamente cominciare a pensare che il naturismo può essere fonte di ricchezza anche per Roma e per il Lazio".

ioe



Qui potrai approfondire argomenti quali vacanze nudiste e viaggio nudista.
Inoltre, potrai approfondire temi come camping nudista.
Resoconto raduno in difesa del naturismo | Naturisti alla conquista di Nido dell’Aquila | Grillini: Interrogazione sul naturismo 19.10.2005 | Incontri naturisti a Milano (Piscina a Milano) | Un bel modo per diventare naturisti | Il sindaco di Grosseto si mobilita | Capocotta, salviamo le dune | Incontri Naturisti a Milano | La giornata della serenità naturista | Assemblea Nazionale 2009 | Se le leggi ci sono, vanno rispettate (Le leggi vanno rispettate) | Capocotta: oltre il danno la beffa | menù principale | pagina iniziale




A.N.ITA. - Associazione Naturista ItalianaForumItalia Naturista - naturismo in italiaFederazione Intarnazionale Nauturista


sfoglia questo sito in modalità grafica (consigliato)