Multe pure ai parlamentari


 
da Il Messaggero/Ancona di mercoledì 11 agosto 2004

Il primo cittadino: «Non è il posto adatto, il nostro turismo sarebbe compromesso»


«Multe pure ai parlamentari»


Misiti: non ci facciamo intimorire, il divieto c’è e resta


di Cristina Gioacchini

SIROLO Le sanzioni comminate ai nudisti dei giorni scorsi ai Sassi Neri scatenano l'attacco della Federazione naturisti che avvertono: una legge può cambiare tutto. E intanto tre parlamentari preparano una manifestazione di protesta: si presenteranno - ovviamente nudi - ai Sassi Neri per essere pubblicamente multati. Ma il sindaco Giuseppe Misiti va avanti per la sua strada, accetta la provocazione e promette multe ai parlamentari che protesteranno nella famosa spiaggia del Conero contro l'ordinanza che vieta il naturismo. Continua insomma il braccio di ferro tra chi il sole lo vuole prendere come mamma l'ha fatto e chi non lo ritiene opportuno. La storia comincia con l'ordinanza emessa da Misiti per contrastare la pratica naturista che da anni distingue il tratto finale della spiaggia dei Sassi Neri. Le multe ai bagnanti colti in flagrante sono da 516 euro, una cifra non da poco per un turista amante della vacanza adamitica. Le cinque sanzioni che carabinieri di Numana e polizia municipale di Sirolo hanno comminato in questi giorni hanno scatenato le reazioni della Federazione naturisti che si fa forte della proposta di legge presentata il 28 luglio scorso per depenalizzare tale pratica. La proposta, presentata dal deputato verde Franco Grillini e sostenuta da 46 parlamentari tra cui l'onorevole La Russa e il ministro Maroni, è attualmente al vaglio della commissione Affari sociali. E tre dei 46 hanno promesso un'azione di protesta civile: si denuderanno ai Sassi neri chiedendo pubblicamente di venire multati. La risposta di Misiti non si fa attendere: «Dopo aver assistito in Parlamento a scene tipiche da saloon del West, con illustri onorevoli in veste di pugili e lottatori, vedremo anche alcuni nostri rappresentanti esibirsi nelle spiagge di Sirolo come nudisti. È proprio il caso di dire che questa seconda Repubblica non finisce mai di stupire. Con tutti i problemi di carattere economico e sociale che affliggono il nostro Paese, dall'aumento del costo della vita, all'inflazione, alle minacce del terrorismo islamico, alla disoccupazione, ai trasporti, i nostri parlamentari non hanno di meglio di cui preoccuparsi che del nudismo a Sirolo. È questo il sintomo di una crisi grave, non solo politica». Poi Misiti puntualizza i motivi della sua “guerra” agli amanti del naturismo: «L'ho già detto e lo ripeto: a Sirolo non c'è posto per i nudisti perché non esistono spiagge adeguate per esercitare questa moda. Voglio ricordare che Sirolo è una piccola realtà che non si presta a quella tipologia di turismo. La nostra spiaggia non ha né le dimensioni né le caratteristiche per ospitare tale pratica. È una bellissima e piccola spiaggia che non possiamo consegnare ai nudisti anche perché metterebbero in crisi il nostro turismo. Il nudismo praticato a Sirolo non ha niente a che vedere con il naturismo autentico; si tratta solo di qualche caso sporadico di volgari esibizionisti, irrispettosi dei diritti della stragrande maggioranza dei turisti che affollano le nostre spiagge». Insomma, a linea dura non si ammorbidisce. Anzi, Misiti insiste: «Di una cosa si può stare certi: l'ordinanza c'è e rimarrà. Non saranno certamente le minacce o le forzature a far tornare indietro l'Amministrazione. Non voglio che le spiagge di Sirolo si trasformino in una fiera di pessimo gusto. Non ci lasceremo intimorire da nessuno. E se verranno i parlamentari a esporre le proprie nudità, riceveranno lo stesso trattamento degli altri: saranno multati».



Qui troverai informazioni su centro naturista e villaggio naturista.
Inoltre, potrai approfondire temi come legge naturismo.
Serata naturista al Serpiano | Primo compleanno sito | Superate le 500'000 visite del sito (Superate 500'000 visite) | Non limitate la libertà ma dateci una spiaggia | A.N.ITA. informa | Notte bianca ad Andalo | Turismo senza veli, un patrimonio senza spiagge | Alberese: nudisti cacciati dalla spiaggia del Parco | Addio costumino al mare il bimbo adesso è "nature" | Libertà di nudismo: la parola alla Camera | Resoconto pulizia spiaggia di Marina di Alberese, sabato 29 maggio 2004 (Resoconto pulizia spiaggia Alberese 2004) | Alberese - Le ragioni del no | menù principale | pagina iniziale




A.N.ITA. - Associazione Naturista ItalianaForumItalia Naturista - naturismo in italiaFederazione Intarnazionale Nauturista


sfoglia questo sito in modalità grafica (consigliato)