Naturismo a Piacenza


 
Chiedo cortesemente un piccolo spazio tra le pagine d'Infonaturista per raccontare brevemente la “Nostra” trascorsa estate naturista e, per far conoscere a chi eventualmente interessato, alcune iniziative che vorremmo proporre a livello locale.

Inizio col presentarmi, mi chiamo Ennio ed abito a Piacenza.

Con mia moglie Cristina pratico naturismo da sempre e siamo da oltre venti anni iscritti prima all’UNI ed in un secondo tempo ANITA.

Da sempre frequentatori di villaggi naturisti all’estero, in Italia troviamo ampi spazi nella nostra provincia, in montagna o lungo i corsi d’acqua, in particolare sul fiume Trebbia.

Lo scorso anno in particolar modo, essendo reduce da un incidente in moto con relativa e consueta frattura di una gamba, Cristina ed io non ci siamo in pratica mai mossi dalla nostra provincia ed abbiamo quindi sfruttato a fondo la pace e le bellezze di questa valle, infatti, dai primi di Maggio fino a circa metà Settembre e quando questa pazza estate lo permetteva, mai abbiamo mancato all’appuntamento col nostro fiume.

Sarà stata forse la quotidiana assiduità, oppure la naturalezza della nostra nudità esposta ma mai ostentata, od anche più semplicemente per un fattore di maggiore tranquillità, fatto è che tante coppie dedite al naturismo dopo un po’ cominciavano a fermarsi non lontano da noi.

In breve, con alcune di queste persone sono iniziati i soliti semplici convenevoli all'arrivo ed a sera quando si andava via, successivamente siamo passati alle quattro chiacchiere sul più e sul meno fino ad arrivare poi a condividere in compagnia sole acqua natura e tranquillità per l’intera giornata.

Il nostro punto di ritrovo non era lontano da Piacenza, proprio sotto il castello di Rivalta, in un punto dove il fiume formava un bel laghetto.

Abbiamo fornito questo luogo d’alcuni “Confort” che ci aiutassero a trascorrere meglio le giornate costruendo un capanno per l’ombra, il solarium, un luogo fresco per mantenere le nostre bibite alla giusta temperatura ed anche un campo per il gioco delle bocce.

Quasi ogni giorno dopo il mini torneo di bocce non mancava la “Coltellata” al salame accompagnata da un bicchiere di quello buono… E così abbiamo passato l’estate, aria aperta tanti bagni allegria sole… “Quando c’era” ma soprattutto tanta, tanta compagnia.

Naturalmente non è mancato qualche rompiscatole dalla patta perennemente aperta, ma cosa molto importante notata da me e Cristina è che mentre gli anni precedenti quando da soli cercavamo un posticino isolato dove poterci spogliare liberamente eravamo spesso asfissiati dai soliti “smanettoni”, quest’anno essendo in gruppo, al massimo qualcuno di questi passava, sostava un poco e quindi vista la normalità delle nostre giornate, metteva via il suo armamentario se ne andava da dove era venuto.

Un giorno abbiamo anche avuto la visita dei Carabinieri che però, al contrario di ciò che ci aspettavamo, hanno guardato da lontano e se ne sono andati via.

Grazie poi all’amico e socio Alfrerdo Briggi, guida dell’Appennino piacentino, ci siamo anche spinti talvolta nell’alta valle trascorrendo interi pomeriggi camminando lungo sentieri e tratti di fiume in tutta nudità ed in perfetta sintonia con la natura e la bellezza del posto.

Contiamo di ripetere la bellissima esperienza anche l’anno prossimo, vorremmo anzi migliorarci. L’intento è di rilanciare una mia proposta di qualche anno fa, vale a dire quella di formare un nuovo gruppo locale sempre chiaramente nell’ambito dell’ANITA, il cui scopo principale sia quello di unire il più possibile i naturisti della zona.

Raggiungendo tale traguardo ed avendo un certo numero di presenze potremmo prefissarci alcuni scopi.



1) Scegliere una zona e frequentarla assiduamente così da abituare i locali alla nostra presenza, in un secondo tempo tentare di ottenere dalle autorità locali competenti un’area riservata a chi vuol praticare naturismo.



2) Proporre con l’aiuto dell’amico Alfredo, escursioni guidate nelle alte valli del Trebbia e dell’Aveto od a piacere su tutto il nostro territorio montano.

Le nostre zone offrono la possibilità di passare intere giornate camminando nudi a contatto della natura totalmente immersi in aree del tutto incontaminate.

Alfredo ci regala tutta la sua esperienza e quindi avremo un’ottima guida che con sicurezza saprà portarci sui sentieri più suggestivi.

Essendo acuto conoscitore della natura del posto, possiede la grande capacità di evidenziare tutto

ciò che solitamente sfugge alla vista del normale escursionista.

Per gli appassionati, le escursioni possono continuare anche nella stagione autunnale ed invernale, chiaramente il paesaggio cambia, e.... l'abbigliamento anche....



3 ) Organizzare mega grigliate in Trebbia nella bella stagione oppure trovarci al ristorante od in pizzeria nei periodi invernali.



4) Seguire eventi culturali, organizzare gite per il fine settimana oppure viaggi per le ferie, aderire assieme alle varie iniziative dell’ANITA od anche praticare sport, canoa, bici, trekking, arco ecc.



Probabilmente il mio entusiasmo porta un po’ troppo ottimismo e mi fa lavorare un po’ troppo di fantasia, in ogni caso vorrei tentare, nella peggiore delle ipotesi avrò comunque trovato tanti nuovi amici.

So che dalle mie parti la gente è un po’ schiva e riservata, ma so anche che ogni anno vedo decine di coppie che cercano posti appartati e spesso si “Nascondono” per vivere il naturismo.

In fin dei conti si tratta solo di conoscerci….

Chiedo aiuto per questo alla rivista Infonaturista pregandola di pubblicare questa mia ma non solo, vorrei tanto che ANITA, nel rispetto delle leggi, trovasse il modo di comunicare l’iniziativa a chi abita nella mia provincia od in quelle limitrofe.

Mi attiverò inoltre per pubblicizzare la cosa a livello locale, accetterò qualsiasi buon consiglio mi possa giungere e soprattutto, accoglierò a braccia aperte chiunque voglia dare un aiuto per dividere con me l’organizzazione e la formazione del gruppo.

Saranno graditi anche quei gruppi già formati che vorranno dividere esperienze con noi, venendoci a trovare od invitandoci a visitare le aree in cui solitamente vivono il naturismo.

Allego alcune foto che testimoniano non solo la nostra trascorsa estate ma anche l’attuale inverno, abbiamo infatti continuato a frequentarci anche avvolti da sciarpe e giacche a vento!!!

La qualità delle foto lascia molto a desiderare, non sono certo state scattate con l’intento di finire sulle pagine della rivista, spero solo che mostrino l’essenziale, in altre parole il clima di spensieratezza ed allegria che regna nel gruppo.

Chi volesse prendere contatto con me per aderire all’iniziativa od anche solo per avere informazioni, lo può fare telefonando ai numeri 0523484372 ab. e 3403078300 cell. Oppure mandando mail al seguente indirizzo ennio.soresi@tin.it

Sono spesso all’estero per lavoro e quindi mi si trova a casa un po’…. A fasi alterne, sarà comunque mia premura ogni volta al ritorno, prendere contatto immediatamente con quanti avranno voluto telefonare o scrivere.


Facendo click qui potrai approfondire argomenti quali legge nudismo e naturista.
Inoltre, potrai approfondire temi come naturisti.
Affiliazione di Sicilia Naturista all'ANITA (Affiliazione Sicilia Naturista) | Gita all'Ile du Levant: dopo la montagna il mare, un altro incontro riuscito (Ile du Levant 2002 (di Franca e Francesco)) | Grillini: interrogazione parlamentare 31.07.2006 | Decimo Anniversario al Diaterna | Vacanzieri nudi alla meta | Comunicato sulla richiesta di autorizzazione Nido dell'Aquila (Comunicato autorizzazione Nido dell'Aquila) | Sconto crociere Turchia | Gita a Guvano | Da Gaeta per il sole in libertà | Grillini presenta un progetto di legge | Naturalmente nudi in riva al fiume | menù principale | pagina iniziale




A.N.ITA. - Associazione Naturista ItalianaForumItalia Naturista - naturismo in italiaFederazione Intarnazionale Nauturista


sfoglia questo sito in modalità grafica (consigliato)