Presto anche a Roma un campeggio naturista


 
da L'Unità, Cronaca di Roma, di venerdì 3 settembre 2004

PRESTO ANCHE A ROMA UN CAMPEGGIO NATURISTA
L'idea di un imprenditore olandese


di ALESSANDRA RUBENNI

In costume adamitico in piscina, ma anche al ristorante, al supermarket o sul divano del book-shop, con un libro in mano. Ma tutto dietro una fitta recinzione di verde e di alti alberi per nascondersi da occhi indiscreti e non turbare il resto della città.
Il turismo alternativo attira investimenti dall'estero e oramai sembra certo: anche Roma avrà il suo campeggio naturista, alla pari di altre capitali e come avviene in tutto il resto d'Europa. L'idea è venuta ad un imprenditore olandese, che con la sua famiglia gestisce già nel suo paese una struttura dove il nudo è d'obbligo. Ora, stanchi dei cieli velati del nord, sono pronti a trasferirsi nella capitale: non resta che trovare il posto giusto. "Il luogo ideale sarebbe un ambiente verde intatto, magari un'area protetta, come in genere si usa all'estero", spiega Paolo GUERRA dell'UNI Lazio, l'associazione naturista a cui gli olandesi si sono rivolti per riuscire ad orientarsi nel panorama romano. Il campeggio avrebbe l'estensione di una decina di ettari, comprendente un casale da ristrutturare, per ospitare i servizi, le cucine, i bagni e il punto di ritrovo con una libreria, accanto ai bungalow in legno e gli spazi per roulotte, camper e tende. Dove? Per ora si parla della zona di Decima-Malafede, per la quale servirebbero le autorizzazioni del Comune e dell'Ente Parco, che forse potrebbero essere rilasciate visto l'impegno ambientale delle stesse associazioni e strutture naturiste. Ma si pensa anche alle campagne appena fuori Roma, tra la Cassia e Sacrofano, oppure, ancora, alla Valle dell'Aniene.
"L'intenzione -spiega ancora Paolo GUERRA - è quella di portare più turisti nella capitale e fare in modo che i naturisti che visitano Roma prolunghino il loro soggiorno in città. Adesso speriamo che sia approvato l'emendamento al Piano di Utilizzo degli Arenili presentato dal Presidente della Commissione capitolina al Turismo, per la creazione di una spiaggia riservata solo ai naturisti". E se oltre a Capocotta arriverà anche il secondo arenile, tutto per i nudisti,di certo con il campeggio nascerà anche un nuovo servizio di bus navetta per raggiungere il mare.
Un progetto che farà salire a 9, in tutta Italia, i centri ricettivi per il naturismo, tra i quali solo uno, a Capo Rizzuto, sulla costa.



Se entri in questa pagina riceverai notizie riguardo nudismo in italia e san vincenzo.
Inoltre, potrai approfondire temi come villaggio naturista.
Estate 2003 (Attività svolte nell'estate 2003) | Manifestazione e conferenza stampa a Montecitorio | Sarà boom nudismo, 1/3 italiani pronti a 'spogliarsi' (1/3 italiani pronti a spogliarsi) | Sirolo: i parlamentari e la quesione nudisti (Parlamentari e questione nudisti) | A Salsominore nei guai due naturisti che prendevano il sole | Naturismo: nessun rischio d'infezioni | Aprovato PDL per la valorizzazione del turismo naturista in Emilia Romagna (Approvato PDL naturismo Emilia Romagna) | Naturismo, discutiamo il progetto di legge (Discutiamo progettto legge) | Vogliamo norme che ci tutelino | Capocotta: naturisti in rivolta | Terza spiaggia naturista ufficiale in Italia? (Terza spiaggia ufficiale in Italia?) | Torre Salsa (AG) | menù principale | pagina iniziale




A.N.ITA. - Associazione Naturista ItalianaForumItalia Naturista - naturismo in italiaFederazione Intarnazionale Nauturista


sfoglia questo sito in modalità grafica (consigliato)