Raduno Naturista-Ecologista 1° maggio 2006 al Diaterna


 
Quinto Raduno Naturista-Ecologista
del 1° maggio 2006 al Diaterna



Il raduno naturista-ecologista del 1° maggio sul torrente Diaterna è arrivato alla sua quinta edizione e, nonostante il sole non sia stato generoso come nelle precedenti edizioni, è stato nuovamente un successo. L’infaticabile opera di Marco Boni ha nuovamente reso possibile questa manifestazione che ha raccolto amici naturisti provenienti da varie parti d’Italia .
Dopo un’allegra serata conviviale alla pensione Iolanda la sera del 30 ci si è ritrovati al mattino seguente sulle sponde del torrente dove l’allegra compagnia è stata raggiunta da altri naturisti che non erano presenti la sera precedente sfidando una previsione meteorologica sicuramente non promettente. Significativa anche la partecipazione di non naturisti che con noi hanno svolto la pulizia del fiume e di giornalisti locali che hanno voluto documentare l’iniziativa.
Questa edizione si è caratterizzata particolarmente per la collaborazione avuta dall’amministrazione di Firenzuola, comune sotto cui ricade l’area naturista del torrente Diaterna, nell’organizzazione dell’evento; collaborazione che si è concretizzata con una sponsorizzazione anche economica oltre alla presenza, la mattina del 1° maggio, del Sindaco e degli Assessori alla Sanità e all’Ambiente al raduno.
Molto importante a tal proposito il manifesto affisso in vari punti del territorio comunale, a cura dell’amministrazione comunale, in cui “il Comune di Firenzuola dà il benvenuto ai partecipanti al raduno naturista-ecologista e li ringrazia per l’interesse e per l’amore dimostrato per il nostro fiume e per il nostro territorio e invita i giovani e tutti i cittadini a partecipare attivamente all’iniziativa promossa dall’Associazione Naturista Italiana (Anita) e ad essere presenti la mattina del 1° maggio sulle rive del Diaterna per contribuire alla pulitura di un tratto di fiume”.
A questo punto sembrano ottime le possibilità che questo tratto di torrente venga autorizzato dal Comune alla pratica del naturismo e di questo dobbiamo nuovamente ringraziare Marco Boni che, con il suo impegno e serietà, ha reso possibile il superamento di una certa diffidenza iniziale che poteva esserci da parte dei cittadini e degli amministratori dimostrando nei fatti che i naturisti non solo sono persone normalissime che amano semplicemente prendere il sole, fare i bagni in torrente e passeggiare in semplice nudità, ma anche rispettosi dell’ambiente e di coloro che non hanno ancora scelto questo stile di vita.

Franca Iamele



Italia Naturista - naturismo in italia

Da sinistra a destra: Luciano Ardiccioni (assessore), Marco Boni (referente A.N.ITA. per il Diaterna), Pietro Paris (vicesindaco di Firenzuola)



Facendo click qui potrai approfondire argomenti quali escursioni naturiste e campeggi nudisti.
Inoltre, potrai approfondire temi come san vincenzo.
«Sì al naturismo nella Laguna del Mort» | Gaeta: inviato al sindaco progetto per il naturismo (Gaeta: progetto naturismo) | San Vincenzo - Nido dell'Aquila - (LI) (San Vincenzo - Nido dell'Aquila (LI)) | Il nudo in spiaggia è osceno solo per due italiani su dieci (Nudo osceno solo per 2 italiani su 10) | Chioschi sotto processo | Documenti Assemblea 2011 | Stage di Biodanza® in natura e in naturismo (Biodanza in naturismo) | Assoluzione del giudice di pace di Ancona del 2003 | Naturist Sporting Club Parco del Gargano | Nido dell'Aquila, il regno dei naturisti | Alla fine hanno vinto i naturisti. I chioschi abusivi spariranno da Capocotta | Le associazioni: Siamo tornati nel Medioevo | Buontempo difende il litorale: troppi abusi (Capocotta: troppi abusi) | È partita la demolizione delle strutture abusive di Capocotta | menù principale | pagina iniziale




A.N.ITA. - Associazione Naturista ItalianaForumItalia Naturista - naturismo in italiaFederazione Intarnazionale Nauturista


sfoglia questo sito in modalità grafica (consigliato)