Vacanze naturiste in bicicletta in Croazia


 
Vacanze naturiste in bicicletta in Croazia


Italia Naturista - naturismo in italiaÈ ormai cosa accertata che molti naturisti sono amanti dell’ambiente in tutti i suoi aspetti, per cui sono molto attenti ai temi ecologici; facendo noi parte di questa schiera di naturisti abbiamo pensato di fare le nostre vacanze utilizzando solo mezzi ecologici e in principal modo la bicicletta.
Avendo come meta la Croazia, e più precisamente le isole di Brac e di Hvar, siamo partiti da Milano caricando le nostre bici sul treno nell’apposito vagone e giunti ad Ancona ci siamo imbarcati per Split.
Da Split , con un ultimo traghetto, abbiamo raggiunto il porto di Supetar sull’isola di Brac.
Non essendoci sull’isola di Brac villaggi o campeggi naturisti abbiamo scelto di affittare un appartamento, tra i molti offerti, a Sutivan, paese tranquillo a pochi chilometri dal porto e vicino a una spiaggia naturista.
Ogni giorno prendevamo le nostre biciclette e partivamo alla scoperta di posti nuovi, nascosti in insenature stupende che offrivano baie di acqua cristallina, con pinete che arrivano a lambire il mare; veri angoli di paradiso raggiungibili spesso solo via mare o appunto con la bicicletta e , a volte, con un breve percorso a piedi.
Premesso che in Croazia il naturismo è ormai pratica comune ed antica ed è sostanzialmente consentito ovunque purché non sia espressamente vietato, volevamo raccontare un piccolo episodio che ci è accaduto.
Una mattina, arrivati in bicicletta in una bellissima spiaggia non distante da Sutivan vediamo un contadino che sta lavorando nel suo oliveto che fiancheggia il mare; in un primo tempo pensiamo di non fermarci ma poi nella certezza di non fare nulla di male a prendere il sole nudi decidiamo comunque di fermarci in questa “ulika“. Verso le 11.00 il sole si fa più caldo e giustamente il contadino pensa di sospendere il suo lavoro, viene alla spiaggia si spoglia completamente con la massima naturalezza, si fa il bagno e poi si stende al sole così come noi avevamo fatto poco prima.
Italia Naturista - naturismo in italiaPiù tardi carica i suoi arnesi da lavoro sul mulo, riprende la capra che era al pascolo, si riveste , sale a cavalcioni del mulo e ritorna al paese; questo episodio ci ha ancora di più confermato come sia del tutto naturale vivere nudi a contatto del sole, dell’aria e dell’acqua tutte le volte che ciò è possibile.
Sull’isola di Brac non potevamo non andare a visitare la famosa spiaggia Zlatni Rat a Bol (e qui abbiamo per la prima volta tradito le bici con un bus) anche perché è una delle poche spiagge ufficialmente naturiste sull’isola, e dobbiamo dire che ne valeva la pena anche se era troppo affollata per i nostri gusti nonostante fossimo solo al 7 di luglio.
Altri posti visitati, sempre raggiunti in bicicletta, sono i paesi di Milna e Bobovisca ad Ovest dell’isola (bellissima la baia di S. Josip) e Splitska e Postira sulla costa a Nord dove si trova la spiaggia sabbiosa di Lovrecina che però non è naturista.
Dopo dieci giorni di permanenza sull’isola di Brac ci siamo spostati sull’isola di Hvar, famosa per la coltivazione della lavanda e della vite. In effetti appena arrivati sull’isola si viene subito investiti dal profumo di questa pianta ed è sicuramente la bicicletta il mezzo di trasporto che più di ogni altro permette di godere dei profumi della natura (oltre alla lavanda, l’elicriso, l’origano, ecc.).
Italia Naturista - naturismo in italiaSu quest’isola c’è anche un bel campeggio naturista, il Nudist, non molto lontano dal paese di Vrboska; purtroppo non avevano bungalow da affittare per cui abbiamo dovuto “accontentarci” di un appartamento al centro del paese di Jelsa.
Anche qui ogni mattina si partiva alla scoperta di nuovi posti e di spiagge naturiste sia ufficiali che no.
Nella zona a Nord da noi visitata oltre alla già citata spiaggia del campeggio Naturist e prospiciente isola di Zecevo (raggiungibile con un servizio di taxi-boat da Jelsa) si può prendere il sole nudi sulla penisola di Glavice nella baia di Crkvica e nella baia di Zavala raggiungibile da Stari Grad con una salita di due chilometri che ha messo a dura prova le nostre gambe di cicloturisti.
Per la seconda volta abbiamo tradito le nostre fedeli biciclette, con uno scooter, per visitare la costa Sud dell’isola, la città di Hvar (il poco tempo non ci ha permesso di andare sulle isolette naturiste di Jeroum e Marinkovac) che ricorda molto nella sua parte vecchia Dubrovnik, e il paesino di Zavala che ha una piccola ma bella spiaggia FKK e da cui si parte per l’isola di Scedro anch’essa con luoghi riservati ai naturisti.
Dopo tre settimane di vacanze e oltre 400 Km “nelle gambe“ siamo ripartiti per l’Italia, abbiamo lasciato a malincuore i profumi inebrianti , gli accesi colori di queste isole e i suoi ospitali abitanti, ma eravamo anche felici per essere riusciti nel nostro obbiettivo di fare delle vacanze naturiste nel rispetto dell’ambiente, inquinando il meno possibile e godendoci appieno le bellezze circostanti.

Franca Iamele
Francesco Ballardini
luglio 2001



Qui riceverai notizie riguardo viaggio nudista e villaggio nudista.
Inoltre, potrai approfondire temi come spiagge naturiste nudiste toscana.
Club Naturista Costalunga (SV) | Proposta una spiaggia riservata ai nudisti (Proposta spiaggia riservata) | Stage di biodanza e naturismo | Il nudista scopre la vacanza di lusso | Resoconto soggiorno naturista a Vetralla dal 19 al 22 agosto 2004 (Vetralla 19-22.8.2004) | Marina di Alberese (GR) | A.N.ITA. partecipa a Fa' La Cosa Giusta! 2012 | Progetto Fotografico a Milano | Benefici del camminare scalzi | Link naturisti | Una delegazione in missione a Sirolo per consegnare al sindaco materiale informativo sul naturismo (Delegazione a Sirolo) | Notiziario ANITA | Destiniamo un tratto di spiaggia ai nudisti | menù principale | pagina iniziale




A.N.ITA. - Associazione Naturista ItalianaForumItalia Naturista - naturismo in italiaFederazione Intarnazionale Nauturista


sfoglia questo sito in modalità grafica (consigliato)